La via della frutta antica

Un itinerario adatto a tutti alla ricerca dei numerosi antichi alberi da frutto presenti lungo la Via Nova che collega Pieve (Primiero San Martino di Castrozza) con il Passo Gobbera. Una divertente caccia al tesoro immersi nella natura, a pochi km dagli abitati di Primiero e nei dintorni dei borghi di Mezzano e Imèr.

La Via della Frutta Antica nasce da un’idea di Maurizio Gaio e di Slow Food Primiero, in collaborazione con la Comunità di Valle. Il percorso ricalca in gran parte la già esistente Via Nova che collega Pieve al Passo Gobbera con alcune deviazioni dall'itinerario principale per possibili accessi da Imèr e Mezzano. La zona infatti è ricca di numerosi antichi alberi da frutto (pero, melo, ciliegio, ecc.). In questo itinerario ne sono catalogati oltre 40, tutti indicati sulla mappa realizzata da Maurizio (vedi qui sotto).

L'itinerario è stato ideato con l'intento di sensibilizzare gli escursionisti sulla presenza di questi alberi spesso “dimenticati”, ma che rappresentano un importante testimonianza di biodiversità e dell’utilizzo che in passato veniva fatto di queste soleggiate zone di mezza quota. 

Le schede di approfondimento, accessibili tramite Qr-code, danno ulteriori informazioni sulle specie di alberi da frutto presenti lungo il percorso.
LE RICETTE DELLA VIA DELLA FRUTTA ANTICA

Un viaggio culinario alla scoperta di sapori genuini e naturali del territorio; tre ricette per tutti i gusti che vi faranno sentire proprio qui, lungo la Via della Frutta Antica. 
Crostatine di segale con mela Renetta e crema alla cannella
Canederli dolci alle pere Abate con cuore di cioccolato

webcam
booking
esperienze
Outdoor
social