In caso di maltempo

Una giornata di maltempo?

Niente paura, le nostre località offrono tante opportunità per trascorrere ugualmente dei momenti piacevoli ed interessanti: dai musei alle mostre, dalla piscina ai centri visitatori del Parco.

PALAZZO DELLE MINIERE

Fiera di Primiero

P-QUÌ" la storia di Primiero

Il Palazzo delle Miniere è un edificio che risale alla seconda metà del quattrocento, sede del magistrato minerario austriaco e di molte altre amministrazioni. Rinnovato nel 1558, nei secoli subì poche modifiche ed è oggi un autorevole esempio di architettura tardo gotica probabilmente di influenza brissinese. Il palazzo, uno dei più belli e importanti dell’intera vallata, presenta una chiara forma di fortezza, con elementi tipici delle case dei territori di lingua tedesca. Al primo piano la bifora e il portale sono di origine gotica e sopra ad esso si scorge uno stemma della famiglia Welsperg.

All’interno del palazzo, a luglio 2020 è stato inaugurato P-QUÌ, una linea del tempo che narra l’affascinante storia di Primiero. Un viaggio sorprendente raccontato in tappe attraverso i colorati allestimenti nati da parte del legname abbattuto da Vaia – la furiosa tempesta che tra il 29 e il 30 ottobre 2018 ha devastato milioni di alberi di Primiero.
Il percorso è dislocato nelle numerose sale del Palazzo delle Miniere ed è pensato per coinvolgere bambini e adulti. La guana e la lontra saranno le due figure che vi accompagneranno in questo viaggio antico tra collezioni permanenti, attrezzi di un tempo e libri dedicati alla storia della valle di Primiero.

Ma P-QUÌ racconta anche il “fuori di qui” perchè la valle è un tesoro da scoprire: ci sono luoghi che meritano di essere conosciuti e visitati ed alcune sale vi spingeranno ad uscire dal Palazzo, dove il racconto continua…

Entrata libera.
Per informazioni: Tel. 0439.62515 www.piccolimuseiaprimiero.it

PALAZZO SCOPOLI - CASA DEL CIBO

Tonadico

Palazzo Scopoli è un prestigioso edificio quattrocentesco e antico fondaco di Tonadico. La struttura al termine del Medioevo diventa luogo in cui si amministra la giustizia e nel 400 proprietà degli Scopoli, famiglia di notai, che lo amplia e lo decora. In questo edificio viene ospitata la “Casa del Cibo” che consiste in un luogo di valorizzazione del territorio che propone momenti di incontro, degustazioni e conferenze per raccontare la valle e far scoprire uno dei suoi maggiori patrimoni per qualità e varietà: il prodotto e la varietà tipica alimentare.

Le mostre presenti: “Il Cibo è Vita” mostra di sguardi fotografici sull’alimentazione locale, a cura dell’Associazione I Negativi.“L’oro bianco del Primiero” uno spazio espositivo realizzato dal Caseificio di Primiero per conoscere qualità, segreti e caratteristiche della filiera casearia locale e di come la cura del territorio incide sulla bontà e salubrità di ciò che mangiamo.

Aperto durante la stagione estiva; durante l’anno aperto il venerdì e il sabato dalle 16 alle 19.00 ed in occasione di iniziative a Palazzo.

Per informazioni:
Tel. 0439 762557
www.piccolimuseiaprimiero.it

VILLA WELSPERG, CASA DEL PARCO

Val Canali
Centro Visitatori del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino. Il nuovo percorso espositivo propone, attraverso originali sale, un viaggio nei luoghi più belli e significativi del Parco. Biblioteca con sala lettura dedicata a Dino Buzzati, BiblioBimbi e una serie di originali collezioni tematiche. All’esterno il variegato parco giardino.


Per informazioni:
tel. 0439.765973
E-mail: info@parcopan.org
www.parcopan.org

CENTRO VISITATORI DEL PARCO

San Martino di Castrozza
Piccolo ma interessante, ha come tema l’ambiente di alta montagna e la geologia delle Dolomiti, nonché l’aquila. All’esterno un piccolo stagno ed un giardino roccioso.

Aperto d’estate (da giugno a settembre).

Per informazioni:
tel. 349.1864495
E-mail: info@parcopan.org
www.parcopan.org

TERRA FORESTA - PANEVEGGIO

Paneveggio
Centro Visitatori del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino. Racconta i temi della foresta e dei suoi ruoli nel mantenimento di un delicato e complesso ecosistema. Poco lontano un recinto ospita dei cervi ed un sentiero nel bosco conduce alla forra del Travignolo. Tutto intorno la Foresta dei Violini dove cresce l’abete rosso di risonanza, utilizzato da secoli per la produzione di tavole armoniche per strumenti musicali.

Per informazioni:
tel. 0462.576283
E-mail: info@parcopan.org
www.parcopan.org

MOSTRA SULLA GRANDE GUERRA NEL PRIMIERO

San Martino di Castrozza
La mostra è stata realizzata a partire dalla collezione privata di Edoardo Zagonel, Guida Alpina, Maestro di Sci, membro del Soccorso Alpino e recuperante per passione. Edo, da sempre grande appassionato dei conflitti mondiali, negli anni ha raccolto migliaia di oggetti di interesse storico girando in lungo e in largo le sue montagne.

La mostra riunisce foto, documenti, diari e reperti che sono una testimonianza autentica dei principali avvenimenti bellici accaduti a San Martino di Castrozza e Primiero durante il Primo conflitto mondiale. L'esposizione si trova a due passi dal centro di San Martino di Castrozza, presso la Stazione forestale Demaniale in Via Laghetto”.

Per informazioni: tel. 338.3256809

CASA DELL’ECOMUSEO

Canal San Bovo
Punto informativo sulle attività dell’Ecomuseo e spunti per la visita al territorio. Da visitare la Sala dell’acqua e la Sala delle narrazioni, dedicata in speciale modo ai più piccoli, che possono ascoltare le leggende locali.
Aperto tutto l’anno il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9  alle 12; nel periodo estivo tutti i giorni dalle ore 9 alle 12, martedì e giovedì anche dalle 16.00 alle 18.00. 

Per informazioni:
Ecomuseo del Vanoi 
Tel. 0439.719106
www.ecomuseo.vanoi.it

STANZA DEL SACRO

Zortea
È un “conservatorium della memoria” che propone una lettura del rapporto tra uomo, religiosità e territorio.
La Stanza del Sacro è aperta al pubblico durante i mesi estivi, e tutto l’anno su richiesta, per gruppi di almeno otto persone.

Per informazioni:
Ecomuseo del Vanoi
Tel. 0439.719106
www.ecomuseo.vanoi.it

MUSEO DELLA GRANDE GUERRA SUL LAGORAI

Caoria
Esposizione permanente che raccoglie memorie storiche del primo conflittomondiale sul fronte del Lagorai.
Il Museo è aperto al pubblico durante i mesi estivi ed in occasione delle festività natalizie. Durante l’anno su richiesta per gruppi.

Per informazioni:
Ecomuseo del Vanoi
Tel. 0439.719106
www.ecomuseo.vanoi.it

MULINI DEI CAINÉRI

Ronco
A Ronco nella frazione di Cainari, si trovano due antichi mulini ad acqua che sono stati restaurati, uno dei quali ancora funzionante. L’altro mulino “El molin de sot” è diventato spazio espositivo dove sono ospitati una serie di pannelli riassuntivi sul funzionamento delle macchine ad acqua con testi e racconti legati al mulino e alla figura del mugnaio. D’estate vengono organizzate visite guidate e dimostrazione di molitura.

Per informazioni:
Ecomuseo del Vanoi
Tel. 0439.719106
www.ecomuseo.vanoi.it

CASA DEL SENTIERO ETNOGRAFICO

Caoria
Punto informativo su siti e percorsi del Sentiero Etnografico, sul Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino e sull’Ecomuseo del Vanoi. Al suo interno mostra “Museo contadino del Vanoi, un percorso tra Val, Pradi, Bosc, Montagna”ed esposizione dell’importante collezione di oggetti etnografici raccolti nella Valle del Vanoi.

Per informazioni:
Ecomuseo del Vanoi
Tel. 0439.719106
www.ecomuseo.vanoi.it

TABIÀ DE LA MARI'

Mezzano
Oggetti ed emozioni del passato raccolte dalla casa e dalla passione di Marì Orler.
Marì, l'antica proprietaria del Tabià, ha raccolto con grande pazienza e passione gli oggetti che sono ora esposti in questo piccolo museo etnografico, instaurando un ottimo clima di collaborazione con gli abitanti del paese, che spesso hanno contribuito donando i loro manufatti antichi. Museo che racconta dunque della Mezzano di un tempo, dei suoi usi, delle sue attività, i suoi lavori, la sua vocazione prevalentemente di carattere contadino ed artigianale.
Personaggio caratteristico di Mezzano, Marì la si poteva sempre trovare seduta sulla panchina lì fuori dal Tabià e da casa sua, sempre pronta a raccontare una storia, ad accompagnare turisti e valligiani in un tuffo nel passato attraverso gli oggetti esposti nel museo, ad offrire un sorriso cordiale a tutti coloro che passavano di là. Una persona dal cuore grande, che ha saputo dare molto non solo a tutti coloro che l’hanno conosciuta, ma anche al paese di Mezzano. Con la sua opera, Marì ha salvato molti degli antichi usi e costumi del Borgo, offrendoli a tutti coloro che hanno occhi e cuore per apprezzarli. Ancora più importante, ci ha ricordato quanto sia fondamentale non dimenticare le tradizioni, il nostro passato, le nostre radici, questo enorme patrimonio culturale da tutelare e valorizzare, perché in fondo non si può guardare al futuro se non si ha la consapevolezza di quello che si ha alle spalle.

LA LISIERA DEI COSNERI

Mezzano
Oltre alla sua funzionalità originaria di lisiera dove si faceva il bucato usando la cenere e dove è ancora possibile vedere le antiche vasche, al suo interno si possono scoprire miti e leggende del Primiero. È possibile vedere la mostra delle leggende di Primiero.
Visitabile durante i mesi estivi.

Per informazioni:

Ufficio Turistico Mezzano
Tel. 349.7397317 
www.mezzanoromantica.it
          

TABIA' DE LA GEMA E I PRESEPI DI MARIO CORONA

Mezzano - Visitabile nei mesi di luglio e agosto e in occasioni particolari (es. visite guidate, festività)

Il tabià de la Gema è parte di un edificio rurale articolato in stalla e fienile. La tipologia costruttiva tradizionale in pietra e legno si accompagna a dettagli non comuni, creando, insieme alla casa padronale posta di fronte, un angolo di pregio.
Nel nome si custodisce il ricordo della proprietaria, prima donna sindaco in Trentino e figura significativa per il paese di Mezzano. Di famiglia rurale e contadina lei stessa, intelligente e tenace, attiva fino in tarda età trasferì nella pubblica amministrazione e nell’associazionismo i valori e la cultura della terra.
Oggi il Tabià de la Gema è un luogo intenso e coinvolgente. Nella stalla trovano spazio una quindicina di presepi, costruiti con pazienza e abilità da Mario Corona. Il primo piano del fienile è dedicato a serate musicali o teatrali molto suggestive e partecipate.

Per informazioni:

Ufficio Turistico Mezzano
Tel. 349.7397317 
www.mezzanoromantica.it
          

CASA PRIMIEROTTA

Fiera di Primiero – Pieve

Al piano terra della “Canonega vecia” di Pieve, ricostruzione di un’abitazione popolare di un tempo con stua in legno, el arin, fornel a musat e la stua con la camera da letto.

Per informazioni e visita
Rif. Angelo Longo tel. 0439.62515

PALAZZETTO DELLO SPORT

San Martino di Castrozza
Il Palazzetto dello sport ospita una parete di arrampicata alta 18 m con un settore didattico ed uno per arrampicatori esperti. Inoltre campo da tennis, calcetto e pallavolo. Aperto con orario continuato, la sera su richiesta.

CENTRO SPORTIVO FOSSI

Transacqua
Attività al coperto: bocce, tennis, basket, calcio a 5, biliardo, ping pong, calcio balilla.
Pattinaggio su ghiaccio d’inverno.

Per informazioni e prenotazioni:

Tel. 0439.64707

PISCINA

Fiera di Primiero
Vasca per il nuoto libero di 25x12 m e vasca per bambini 10x5 m. Corsi per adulti, bambini, acquagym e acquazumba.

SALA REAL VT per il fitness e da gennaio 2022 nuova area wellness. 

Apertura: dal lunedì al venerdì ore 10.00-21.00, sabato e domenica ore 15.00-19.00.

Per informazioni:
Tel. 0439.62885
www.sportetempolibero.it 

BIBLIOTECHE

  • Biblioteca Intercomunale di Primiero: aperta da lunedì a venerdì ore 9.30-12.30 e ore 15.00-18.30; sabato ore 9.30-12.30. Da settembre a giugno giovedì mattina CHIUSO.
  • Biblioteca di Canal San Bovo: aperta il lunedì dalle ore 14.30-18.00 e ore 20.00-22.00; martedì e giovedì ore 14.30-18.00; mercoledì e venerdì ore 10.30-12.30 e ore 14.30-18.00.
  • Punto di Lettura di Mezzano: aperto il martedì e il giovedì ore 15.00-18.30.

CHIESE

Di assoluto rilievo l’Arcipretale di Pieve dedicata all’Assunta, magnifico esempio di architettura tardo-gotica di matrice tirolese. Da non perdere la chiesetta di San Vittore sul colle sopra Tonadico, con un esteso ciclo pittorico medievale (aperta solo in occasione delle visite guidate). Le chiese di tutti i paesi sono edifici antichi meritevoli di una visita, possiedono pregevoli altari lignei, affreschi e tele.
webcam
booking
discover smart
Outdoor
social
Vacanze sicure