AVVENTURA IN TRAVERSO

Tra le Pale di San Martino e il cuore delle Dolomiti Bellunesi

Ph. rifugiocavallera.it
Entrambi gli itinerari si snodano a cavallo tra le sorprendenti pareti della catena meridionale delle Pale di San Martino e le selvagge Dolomiti Bellunesi nell'area dell’agordino. Gli itinerari percorrono sentieri poco battuti tra cime e forcelle che lasciano intravedere scorci sempre nuovi lungo il confine tra le Dolomiti del Trentino e Veneto riscoprendo come le montagne possono fare da ponte invece che da barriera.

Saranno gli accoglienti rifugi Treviso, Malga Cavallera e Scarpa-Gurekian che con la loro storia e la loro cucina genuina ci ospiteranno per il pranzi e cene, per il riposo notturno o per qualche buon racconto in compagnia di una grappa.

Il vero plus di queste proposte di trekking e ferrate organizzate con partenze a data fissa è dato dall'accompagnamento in tutte le tappe degli esperti della montagna, guida alpina o accompagnatore di media montagna che, oltre ad assicurare una maggiore sicurezza ai partecipanti lungo il percorso in quota, grazie alle loro competenze trasmettono la consapevolezza del valore storico e naturalistico degli ambienti che vengono attraversati. In loro compagnia l'avventura diventa esperienza a 360°, non solo lungo il cammino, ma anche vivendo la vera essenza della montagna, compresa l'atmosfera che si crea nelle serate in rifugio. 

ITINERARIO TREKKING e YOGA - Dal 26 al 28 luglio 2024

Ph. rifugiocavallera.it
Un itinerario pensato per chi vuole scoprire il versante sud delle Pale con calma e lentezza, in punta di piedi, senza risparmiarsi nei percorsi anche impegnativi ma con l’approccio del viandante, prendendo il tempo per gustare ogni singolo aspetto della cornice meravigliosa in cui si svolge il trekking.

GIORNO 1

È il più impegnativo sia fisicamente che tecnicamente. La fatica però è ripagata da un terreno sempre vario, che parte dal bosco per toccare le forcelle d’alta quota. Con tempo sereno è possibile ammirare il gruppo montuoso delle Pale di San Martino, da un inusuale punto di vista,  in tutta la sua selvaggia maestosità.

  • Ritrovo presto al mattino presso Cant del Gal.
  • Da Cant del Gal a Rif. Treviso risalendo il sent. 707 (pranzo in rifugio o al sacco da casa).
  • Dal rifugio Treviso imboccando il sentiero 720 verso l’impegnativa Forcella delle Mughe, discesa ripida verso Bivacco Menegazzi fino a raggiungere il Rif. Malga Cavallera.

Pernottamento e cena presso Rif. Malga Cavallera

Sviluppo: 7.6km
Dislivello positivo: 1220m
Dislivello negativo: 720m

GIORNO 2

Il secondo giorno offre un itinerario più dolce in un ambiente selvaggio ma di stampo silvo-pastorale. In saliscendi si traversa lungo verdi prati e torrenti  al cospetto della Croda Granda e con scorci sorprendenti dall’Agner fino alla Moiazza e le Pale di San Sebastiano.
L’itinerario  prevede anche la visita al famoso tempietto tibetano che sorge sulla cresta della Mussaia ai piedi della Croda Granda..
  • Dal Rif. Malga Cavallera al Rif. Scarpa passando per il Col di Luna  seguendo i sentieri 720 e 773 in traverso su panoramici prati erbosi.
  • A Col di Luna sosta per una pratica di yoga in natura con istruttore professionale.
  • Pernottamento e Cena presso  Rif Scarpa-Gurekian

Sviluppo: 8.3 km
Dislivello positivo: 500m
Dislivello negativo: 460m

GIORNO 3

Il terzo giorno è il più breve per permettere il rientro in tempo al Cant del Gal con la navetta.
Nonostante ciò questo itinerario concede ancora un nuovo sguardo sulle pareti strapiombanti dell’Agner e sui paesini della Conca Agordina, abbracciati dalle dolomiti bellunesi.
La sveglia al Rif Scarpa  sarà accompagnata da una pratica yoga mattutina per assaporare ancora meglio la bellezza di essere immersi per tre giorni consecutivi in natura. Nel cuore più selvaggio delle Dolomiti.

  • Dal Rif. Scarpa yoga del risveglio in natura e discesa verso Frassené (per sent.769)
  • Rientro in navetta a Cant del Gal.

Sviluppo: 6.2 km
Dislivello positivo: 170m
Dislivello negativo: 960m

Il costo dell’Avventura in Traverso Trekking comprende:
  • 1 Accompagnatore di Media Montagna UIMLA per 3 giorni (massimo 10 persone per accompagnatore)
  • 2 pernottamenti in camere multiple nei rifugi Malga Cavallera e Scarpa con trattamento di mezza pensione
  • 2 pranzi al sacco (sabato e domenica)
  • 2 pratiche di yoga con insegnante di yoga certificata
  • Transfer navetta da Frassené a Cant del Gal

Il prezzo non comprende:
  • Ticket parcheggio in Val Canali (€8,00), tariffa unica plurigiornaliera (in località Cant del Gal) riservata a chi pernotta in rifugio
  • Eventuale pranzo al sacco del primo giorno
  • Bevande ai pasti ed extra

ITINERARIO FERRATE (per escursionisti esperti) - Dal 23 al 25 agosto 2024

Ph. Marco Bergamo
È un itinerario molto spettacolare ma che richiede grande preparazione fisica ed esperienza di progressione in alta montagna:  la ferrata Stella Alpina sulla parete dell’Agner è forse una delle più difficili delle Pale di San Martino e delle Dolomiti, ha sviluppo verticale ed è preceduta da un avvicinamento non banale, concatenarla con la Ferrata Fiamme Gialle è l’ideale passaggio “alto” per unire il versante più a sud delle Pale e l’Agner, è un itinerario maestoso, aspro, che richiede molto impegno ma che come tutti gli itinerari maestosi, da fortissime emozioni e ripaga di ogni investimento.

GIORNO 1

  • Appuntamento presso Cant del Gal alle ore 7.
  • Si percorre il sentiero CAI 707 fino a raggiungere il rifugio Treviso dove ci si ferma per un veloce colazione.
  • Successivamente sempre per il 707 si procederà in direzione del Passo Canali, ma una volta raggiunta la base dell’imponente parete della Cima del Coro si svolterà a destra e risalendo il ripido ghiaione del Vallon del Coro si raggiungerà la partenza della Ferrata “Fiamme Gialle”. 
  • La ferrata, di difficoltà media, si sale in circa 1.30h, e al suo termine si perviene al bel Bivacco Reali (2595m), alle pendici della cima Ovest della Croda Granda. 
  • Dal bivacco comincia la discesa che segue il panoramico sentiero per il Vallone dei Vani Alti; in prossimità del salto di roccia denominato Le Scalette, si dovrà prestare attenzione alla discesa, per una corta paretina rocciosa di I° grado che si affronterà con qualche passo di arrampicata; una volta superata questa, facilmente per sentiero, si perviene alla bucolica conca del Pianlonch e al Rifugio Malga Cavallera, dove si pernotterà.

Dislivello salita: 1400m
Tempistica: circa 8 ore totali

GIORNO 2

  • Giornata escursionistica, che prevede il collegamento tra il Rifugio Cavallera e il rifugio scarpa-Gurekian.
  • Si segue il sentiero CAI 773 che in dolce falsopiano, traversa alla base del versante meridionale della Croda Granda per i pascoli di Malga Cavallera e Malga Camp fino a raggiungere il Passo di Luna.
  • Dal passo si risalirà la ripida costa erbosa denominata “Mussaia” fino a raggiungere il particolare tempietto tibetano posto alla base della parete sud-est della Croda Granda e punto di partenza del “Sentiero degli Spiriti dell’Aria”, che costeggiando in discesa le pareti della Cima della Beta e Sass de le Caore ci condurrà al rifugio Scarpa-Gurekian, dove si pernotterà.

Dislivello salita: 400m
Tempistica: 4 ore

GIORNO 3

  • Partenza dal Rifugio Scarpa-Gurekian alle ore 7.
  • In circa 30 minuti di comoda camminata per traccia di sentiero si perviene allo sbocco del grande Canalone sud-est che separa la cima dell’Agner dai Lastei d’Agner. Attraversato il canalone (spesso innevato fino a metà della stagione estiva), si rimonta sulla sua sponda sinistra orografica dove iniziano i cavi metallici del “Sentiero Attrezzato del Canalone”: in circa 2 ore si percorrerà questo ripido e roccioso sentiero, che presenta 5 tratti attrezzati con cavi metallici nei punti più esposti, dove ci si assicurerà con l’attrezzatura alpinistica adeguata. 
  • Al suo termine, si proseguirà in direzione del Bivacco Biasin (2650m) che si raggiungerà con un'ulteriore ora di cammino sulle placche rocciose della “Via Normale”. 
  • Dal bivacco si proseguirà sull’impressionante versante nord-ovest dell’Agner, dove un lungo tratto attrezzato con cavo metallico conduce all’ultima esposta cresta rocciosa, che risalita legati in cordata affrontando passaggi di I° grado, condurrà alla vetta principale dell’Agner (2872m, 4-5 h dal rifugio Scarpa-Gurekian). Dalla vetta il panorama che si può ammirare su tutto il comprensorio montuoso dolomitico è grandioso, con vista che spazia dal Mar Adriatico alle vette innevate del confine con l’Austria. 
  • Dopo la meritata pausa in vetta, inizierà la lunga e non meno difficile discesa lungo la Via Normale (se le condizioni lo permetteranno, altrimenti si rientra per lo stesso percorso del Canalone) che in circa 3 ore riconduce al rifugio Scarpa, e successivamente con un'ulteriore ora di cammino si scenderà al paese di Frassenè Agordino.
  • Rientro al Cant del Gal con navetta.

Dislivello salita: 1100m
Tempistica: circa 8-9 ore totali

Il costo dell’Avventura in Traverso Ferrate comprende:
  • 1 Guida Alpina UIAGM per 3 giornate
  • 2 pernottamenti in camere multiple nei rifugi Malga Cavallera e Scarpa con trattamento di mezza pensione
  • 2 pranzi al sacco (sabato e domenica)
  • Transfer navetta da Frassenè Agordino alla località Cant del Gal in Val Canali

Il prezzo non comprende:
  • Ticket parcheggio in Val Canali (€8,00), tariffa unica plurigiornaliera (in località Cant del Gal) riservata a chi pernotta in rifugio
  • Pranzo al sacco del primo giorno
  • Bevande ai pasti ed extra

IMPORTANTE: L’itinerario Ferrate è aperto ad un massimo di 4 persone per guida, vista la complessità dell’accompagnamento sulla ferrata Stella Alpina, sarà comunque necessario comunicare la necessaria preparazione fisica per questo itinerario, che NON è un itinerario per principianti, e richiede ottima preparazione fisica ed esperienza nella progressione in ferrata.

Scopri le proposte nel dettaglio

Prenota il tuo posto esclusivo

Trekking & Yoga

Dal 26 al 28 luglio 2024

Itinerario Ferrata

Dal 23 al 25 agosto 2024
webcam
booking
esperienze
Outdoor
social