Valle del Vanoi

Valle del Vanoi

Abitanti: 1623 Altitudine: 758
Posti letto
alberghieri: 148
extraalberghieri: 3194

Il fascino della montagna più vera

Difesa dalla catena porfirica del Lagorai e il massiccio granitico di Cima d’Asta, si estende su un’area di circa 125 Kmq. Si raggiunge da Imèr attraverso il tunnel sotto il monte Totoga oppure percorrendo la panoramica strada del passo Gobbera. I paesi e i colmèi, le piccole frazioni di Ronco, si ergono prevalentemente sui pendii soleggiati di mezza costa, con ampie zone prative, ai confini di estese porzioni di bosco inframmezzate da pascoli e malghe. Canal San Bovo è il paese principale, sede municipale, con i servizi primari, dalla biblioteca alla farmacia, dall’ufficio turistico alla sede dell’Ecomuseo. Poco distante, le frazioni di Cicona, Prade e Zortea, da cui si prosegue verso la valle del Lozen al lago di Calaita oppure verso il passo Gobbera. Da Canale, la strada continua verso i Colmei de Ronc  - sono addirittura quattordici! - oppure verso il Passo Brocon che collega con il Tesino, oppure ancora verso Caoria, alle pendici del monte Cauriol. La strada carrozzabile si ferma al Rifugio Refavaie, ma con la possibilità di continuare a piedi o in mtb. Caoria ospita pure il museo della Grande Guerra e la Casa del Sentiero Etnografico. A Zortea si trova la Stanza del Sacro, conservatorium della memoria devozionale. Ogni paese propone i propri momenti di festa e sagra, tra cui spicca l’autunnale Festa delle Brise. Cicona ospita da alcuni anni la rassegna estiva “Cicona Fumetto” ed ogni dieci anni a Prade si mette in scena il dramma religioso “Godimondo e Fortunato”.  L’offerta ricettiva spazia dagli alberghi ai bed&breakfast e case private. Malghe, agritur e ristoranti offrono una scelta di piatti tipici gustosi e raffinati.



http://www.arifeltre.it/Cam5/webcam.jpg
webcam
booking
discover smart
social
Piste e Impianti