Ciak.. si gira! La Val Canali protagonista nel film tv sulla vita di Chiara Lubich

24/08/2020
Martedì 25 agosto sarà una giornata diversa dalle altre ai piedi delle Pale di San Martino, in particolar modo per la Val Canali che per ventiquattr’ore diventerà il palcoscenico ideale per alcune riprese di “Chiara Lubich”, tv movie inspirato alla storia della fondatrice del Movimento dei Focolari. Il film, sceneggiato da Francesco Arlanch, Giacomo Campiotti, Luisa Cotta Ramosino, Lea Tafuri, per la regia di Giacomo Campiotti, è una coproduzione Rai Fiction - Casanova Multimedia, prodotta da Luca Barbareschi. Ad interpretare Chiara Lubich, nell’anno del centenario della nascita, sarà la celebre attrice romana Cristiana Capotondi.

Per il territorio si tratta di un piacevole ritorno della settima arte, che negli ultimi anni aveva fatto base tra le vallate di Primiero e Vanoi per la realizzazione di pellicole come Colpi di Fulmine (2012), Sconnessi (2018) e La Val che urla (2019). In questo caso la scelta della location assume un doppio significato, considerato che oltre allo scenario da cartolina tra verdi vallate e maestose cime, la Val Canali è direttamente collegata con il personaggio di Chiara Lubich, che dalla fine degli anni Quaranta trascorse diverse estati ai piedi delle Pale di San Martino, dove oltre a maturare le proprie convinzioni spirituali e di fratellanza tra i popoli, organizzerà Mariapoli che arriveranno a coinvolgere fino a 12.000 persone (estate 1959).  Le sequenze che verranno girate in Val Canali rappresenteranno proprio i momenti di serenità e di connessione con la natura della protagonista all’interno di un’ambientazione del film caratterizzata per ampi tratti da un’atmosfera legata alle inquietudini della guerra. 

A partire da martedì mattina il set cinematografico in Val Canali coinvolgerà in particolare le zone di Laghetto Welsperg, Villa Welsperg, Località Sabbionade e Malga Canali. Le riprese impegneranno la produzione Casanova Multimedia per l’intera giornata e si concluderanno solo dopo il tramonto. 

Oltre ad ApT e alla Trentino Film Commission che hanno dapprima individuato la location per il set cinematografico e poi agito con un ruolo di raccordo e coordinamento dei soggetti coinvolti, l’iniziativa è stata resa possibile grazie al supporto dal Comune di Primiero San Martino di Castrozza, con la Polizia Locale e la Forestale che gestiranno la viabilità in collaborazione con i volontari Nonni Vigili di Soprapieve e la disponibilità di alcuni operatori turistici coinvolti direttamente (Cant del Gal, Bar Le Guane e Malga Canali). Fondamentale poi il contributo del Parco Paneveggio Pale di San Martino resosi disponibile a garantire alcuni spazi all’interno dell’area di Villa Welsperg al cast del film.

Per consentire la regolare realizzazione delle riprese sono state emesse apposite ordinanze di chiusura temporanea di alcuni tratti di strada comunale e la chiusura di alcuni parcheggi comunali o in concessione al Parco Paneveggio Pale di San Martino, ma la macchina organizzativa assicura che gli eventuali disagi saranno limitati.

L’uscita del film è prevista sui canali Rai tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera 2021.

webcam
booking
discover smart
Outdoor
social
Vacanze sicure