Avventure da... asini

Gli spettacolari scenari di San Martino di Castrozza e delle valli di Primiero e Vanoi ai piedi delle Pale di San Martino meritano ben più che fugaci pause e qualche scatto furtivo. Talvolta inducono a piacevoli pause durante un’escursione verso rifugi o malghe, e spesso a veri e propri momenti di relax e contemplazione, da soli o in compagnia, per godere appieno di questo fantastico paesaggio composto da guglie aguzze di rara bellezza e riconosciuto nel 2009 "Patrimonio dell’Umanità".

Incontrare un modo diverso di vivere la natura del Parco Naturale Paneveggio-Pale di San Martino è possibile; andar con l’asino è un modo diverso di vivere l’esperienza stessa del viaggio. Ancora più bello di una semplice passeggiata in montagna: nel trekking con gli asini si cammina meno, si cammina meglio e in compagnia di un animale mite e giudizioso.

“E’ l’uomo che si adegua agli asini, quindi si va tutti allo stesso passo. Il ritmo degli uomini si adegua al ritmo degli asini. Quando un ritmo è adeguato ad un altro ritmo c’è accordo, come nella musica. E l’accordo dà pace e serenità”.

“Andare con gli asini in montagna non è un modo per farsi portare lo zaino da qualcun altro. E’un modo diverso di vedere e vivere l’esperienza di un viaggio. E’ vivere la lentezza”.

(Tratti” da “Dove pensano gli asini, Valentina Musumeci, Curcu&Genovese).

webcam
booking
discover smart
social
Piste e Impianti